Comunità aziendale settoriale

Comunità aziendale settoriale2023-11-13T16:07:45+01:00
uno o più rami di attività – operazione rimanente individualmente – combina comunità e indipendenza

Una comunità aziendale settoriale riunisce solo determinati rami aziendali di due o più aziende che, da quel momento in poi, sono gestiti congiuntamente da tutti i partecipanti, spesso sotto forma di comunità di detentori di animali. Tutti gli altri rami aziendali continuano a essere gestiti in modo indipendente dai soci. L’inventario e gli effettivi di animali dei rami aziendali gestiti congiuntamente vengono riuniti, mentre i terreni, gli edifici agricoli, i diritti di produzione e di fornitura possono essere utilizzati da tutti i soci.

Le comunità aziendali settoriali consentono un funzionamento più efficiente dal profilo dei costi e più razionale, un migliore utilizzo degli edifici e dei macchinari, migliori possibilità di sostituzione – ad esempio per il lavoro nella stalla – e la condivisione dei rischi nel ramo aziendale in questione

«Se c’è qualcosa che non va basta apportare i correttivi necessari e trovare un consenso in modo che la soluzione sia condivisa da tutti e quattro. Non spetta a una sola persona dire: ‘si fa così e basta’.»

Thomas Bachmann, partner della comunità aziendale Ehrenbüel

«Devi solo attendere che i tempi siano maturi, non puoi precipitare le cose, non serve a niente.»

Thomas Bachmann, partner della comunità aziendale Ehrenbüel

«È importantissimo essere molto tolleranti. A volte capita anche di rinunciare a due o tremila franchi, l’approccio è forfettario sotto tutti i punti di vista.»

Thomas Bachmann, partner della comunità aziendale Ehrenbüel

«Lavoriamo in modo molto razionale ed efficiente; produciamo oltre cento chili di latte per ora di manodopera.»

Thomas Bachmann, partner della comunità aziendale Ehrenbüel

«In realtà ho molte possibilità in più. Ora gestisco un’impresa nel vero senso della parola, prima avevo solo un’azienda individuale.»

Thomas Bachmann, partner della comunità aziendale Ehrenbüel

Domande frequenti

Quante contabilità si devono tenere dopo la costituzione della comunità aziendale settoriale?2021-02-02T13:07:10+01:00

In linea di principio, le comunità aziendali settoriali devono essere riconosciute dalle autorità cantonali competenti. A tal fine, occorre dimostrare che per la comunità aziendale settoriale si tiene una contabilità separata. Inoltre, ogni socio deve tenere una contabilità per le parti dell’azienda non incluse nella comunità aziendale settoriale. Pertanto, nel caso di 2 soci, le contabilità devono essere almeno 3, una per la comunità aziendale settoriale e una per ciascuna azienda.

Come viene indennizzata la mia collaborazione nella comunità aziendale settoriale?2021-02-02T13:06:45+01:00

In linea di principio, tutti i soci partecipano ai profitti o alle perdite della comunità aziendale settoriale. Alla fine dell’esercizio, l’utile viene calcolato e ripartito tra i soci sulla base delle unità di lavoro svolte. L’esatta ripartizione del reddito è disciplinata nel contratto. I soci devono definire se registrare le ore o i giorni di lavoro oppure se scegliere una chiave di riparto fissa come unità di lavoro determinanti. Se la ripartizione viene definita in base alle unità di lavoro svolte, tutti i partecipanti devono registrarle coerentemente.

Stiamo costituendo una comunità aziendale settoriale per la detenzione congiunta di bestiame da latte. Quali componenti aziendali devono essere contabilizzate tramite la comunità aziendale settoriale?2021-02-02T13:06:19+01:00

Si raccomanda di gestire all’interno della comunità aziendale settoriale tutti i rami aziendali strettamente legati all’economia lattiera. Nel caso di un’azienda lattiera, si tratta generalmente della detenzione di bovini, della produzione di foraggio e anche dell’allevamento. Altri rami aziendali come la frutticoltura, la detenzione di pollame, eccetera sono esclusi nel caso di una comunità aziendale settoriale per la detenzione di bovini.

Esempi pratici

Go to Top